Giacomo Scotti - Disertori in Adriatico

Nuovo prodotto

Pagine sconosciute della Grande Guerra.

Maggiori dettagli

15,30 €

-15%

18,00 €

Scheda tecnica

Autore Giacomo Scotti
Titolo Disertori in Adriatico. Pagine sconosciute della Grande Guerra
Formato (cm) 16x23
Pagine 344
Rilegatura Brossura a filo di refe
ISBN 9788898422203
Anno 2016

Dettagli

Con la prefazione di Fulvio Salimbeni.

Disertori in Adriatico tratta aspetti pressoché sconosciuti della Grande Guerra 1915-1918. Vicende di diserzioni dalla sponda orientale verso l’Italia che hanno come protagonisti singoli uomini o gruppi di sudditi austroungarici: congiure, moti, rivolte di marinai, passaggi nelle file italiane di interi battaglioni slavi. Vengono pure raccontate le vicende di eroi, come quella di Nazario Sauro, le sofferenze di decine di migliaia di civili istriani deportati nei campi di internamento austriaci e ungheresi, i particolari dell’affondamento delle corazzate austriache Szent István e Viribus Unitis, la verità sulla Beffa di Buccari travisata da D’Annunzio, i bombardamenti aerei italiani sulle città istriane popolate da italiani e tanti altri episodi finora ignorati o poco conosciuti nel nostro Paese. Allo scopo l’autore si è servito anche di documenti e fonti austriache e jugoslave.

Giacomo Scotti, nato nel 1928 a Saviano (Napoli), dal 1947 spende la sua vita nel nord-est d’Italia, in Istria e a Fiume. Dal 1995 risiede a Trieste ma continua a “violare” i confini facendo la spola con le terre slovene e croate. Poeta, narratore e favolista, è anche storico affermato sul piano europeo. All’Adriatico, la sua storia, le sue genti, le sue bellezze e il suo ruolo di ponte fra la Slavia e l’Italia, ha dedicato una ventina di volumi tra i quali ricordiamo: Goli Otok, ritorno all’Isola Calva (quattro edizioni tra il 1991 e il 2002), Il lager in mezzo al mare (2012), Montenegro amaro (2013), Terre di guerre e viaggi di pace (2015).